Tastevere km0: dal campo al piatto, gioia e pedagogia insieme. Intervista di Giuseppe, co-proprietario

Intervista tastevere locale stagione km0 rOma
Mangiare e bere locale, riscoprire i sapori dei prodotti di una volta preparati a base di prodotti freschi e di stagione, discutere direttamente con i produttori del loro mestiere e dell’origine dei prodotti. E’ possibile e l’abbiamo fatto per voi a “Tastevere Km0” a Roma. L’altra sera, io e Lucia ci siamo ritrovate a fare l’aperitivo in uno dei pittoreschi angoli di Trastevere, proprio accanto a Piazza Trilussa. Non è un locale come gli altri: qui vendono frutta, verdura e prodotti tipici del Lazio e servono degli aperitivi, preparati al momento con salse e salumi fatti solo con prodotti locali, di stagione e a kilometro 0. Ci siamo così ritrovate a gustare un saporito tagliere di crostini e salumi e a fare un’intervista ad uno dei proprietari, Giuseppe il quale, insieme a Luca gestisce il locale. Il resto del team è composto da giovani ragazzi che si alternano al banco. ...

Diplomazia alimentare e sostenibilità

Diplomazia alimentare Expo2015
Giovedì 25 settembre ho assistito al workshop “Expo 2015 and food diplomacy”, in una bellissima villa romana a due passi da via Veneto: Villa Maraini, che ospita l’Istituto Svizzero a Roma. E’ stata una settimana ricca di eventi nell’ambito dell’iniziativa “Giro del Gusto”, una settimana all’insegna di conferenze, tavole rotonde, serate di degustazioni tipiche svizzere, volta a pubblicizzare la partecipazione svizzera all’Expo 2015. Anche Lucia ha partecipato ad una serata in cui ha assistito ad una conferenza su “Gestione collettiva del territorio e sicurezza alimentare: Esperienze storiche e prospettive future”  (vi parleremo di questo tema prossimamente). Ha passato, poi, una magnifica serata di musica in compagnia dell’equipe del Padiglione svizzero. Mi ha raccontato che durante questa serata ha potuto percepire già un po’ di atmosfera dell’Esposizione Universale a Roma e in particolare dei momenti di dialogo e di dibattiti appassionati, nei begli incontri fatti, ma anche nei momenti di festa. ...

Il cibo e il corpo: le relazioni pericolose

cibo e corpo
Disordini alimentari: riflesso del malessere umano Il 24 febbraio 2014, nell’ambito del ciclo di conferenze organizzate dalla Fondazione Corriere delle Sera intitolato “ Convivio, a tavola tra cibo e sapere”, Michela Marzano – Professore ordinario di Filosofia all’Università Paris V René Descartes – è intervenuta sul tema “il cibo e il corpo”. Una conferenza molto interessante che ci ricorda anche che i problemi legati al tema “nutrire il pianetà” non sono solo problemi di mancanza quantitativa di cibo e di risorse naturale. Ma anche problemi sociali, psicologici che riflettono un malessere umano. Un fenomeno sempre più importante Michela Marzano ci ha presentato il suo modo di affrontare il rapporto tra cibo e corpo: dal prisma dei disordini alimentari, particolarmente l’anoressia e la bulimia. Questi sintomi sono una manifestazione che caratterizza non solo gli adolescenti, ma anche i bambini, le donne e le uomini. Un fenomeno che prende sempre più importanza anche sulle ...

Brunch sostenibile:golosità, località, pazienza e coraggio al menù

brunch me up
Intervista di Matthias Behar, CEO di Brunch Me Up.  Matthias ha 25 anni e lavora da piú di un anno alla creazione di un’impresa di consegna di brunch a domicilio nella città di Aix en Provence. Il funzionamento della sua azienda si inserisce anche in una prospettiva di sviluppo sostenibile. Come conciliare, allora, il piacere di assaporare un brunch con l’alimentazione sostenibile? Ecco un’intervista che vi permetterà di saperne di piú! Come hai avuto l’idea di mettere in pratica questo tipo di impresa? Era una domenica mattina, a Lille, faceva freddo e il mio frigo era vuoto. Ci è venuta allora l’idea di andare a fare un brunch con degli amici, ma era impossibile trovare un posto: tutto era pieno. Ho realizzato che c’era un mercato sulla consegna a domicilio di brunch. Quali sono i principali ostacoli che hai dovuto affrontare per la realizzazione del tuo progetto? Prima di tutto ...